Lekkerland ha avuto a che fare con il trasporto di contenitori rotanti

News

Ci è voluto un po’ per abituarsi, ma ora gli autisti di Lekkerland sono davvero entusiasti di avere un trainatore elettrico per roll container sul camion. Sono stati loro stessi ad aver indicato come pensavo che le cose potessero essere migliorate!

Agosto 2023 Fonte: Logistiek.nl

C’è stato un tempo in passato in cui i trainatori elettrici acquistati per trainare i roll container uno alla volta verso un punto vendita (trainatori acquistati in passato da Lekkerland) non venivano mai utilizzati e venivano abbandonati in disparate senza che nessuno se ne facesse carico nè vedesse un reale potenziale nell’utilizzo. Quei giorni sono finiti! “All’inizio della giornata lavorativa, i trainatori spariscono immediatamente. Sono quasi contesi”, osserva Wilbert van der Zalm, il responsabile della flotta del sito di Lekkerland a Waddinxveen, dove avviene la distribuzione regionale. Waddinxveen  è uno dei tre siti. Gli altri due sono a Meppel e Son.

Allora, ci proviamo…

Il grossista fornisce forniture per i negozi fuori casa di vari clienti, tra cui stazioni di servizio e altri negozi “to-go”. In totale, l’azienda raggiunge circa 9.500 punti vendita in tutto il Paese. Gli autisti spingono e tirano i contenitori in rotoli attraverso il marciapiede fino al luogo di vendita, con un peso totale che a volte raggiunge i 400 kg. Anni fa è stata fatta una ricerca per verificare se questo comportasse disturbi alla schiena e alle spalle. Lekkerland ha trovato indizi sufficienti per prendere provvedimenti.

Così è arrivata una coppia di rimorchiatori elettrici – una versione ridotta di un transpallet elettrico manuale – per spostare i roll container con assistenza. Una buona idea, solo che gli autisti non ne vedevano l’utilità ed erano anche un po’ imbarazzati nell’iniziare a usarli.

Van der Zalm: “Dicevano che era scomodo portare con sé un oggetto del genere e anche inutile. Finché alcuni autisti hanno iniziato ad avere problemi fisici. Allora hanno iniziato a provare con attenzione i trainatori. Ben presto l’entusiasmo è cresciuto e si è diffuso tra i colleghi. All’inizio avevamo cinque trattori, che spesso rimanevano inutilizzati, ora ce ne sono 30 e quasi tutti sono in funzione ogni giorno”.

Problemi alla schiena e alle spalle molto meno

In totale, Lekkerland ha acquistato circa 100 rimorchiatori e per Van der Zalm non c’è fine. “Ho notato che ci sono molte meno lamentele per problemi alla schiena e alle spalle”, dice.

Anche il direttore operativo John van den Berg ha notato un maggiore interesse da parte del suo personale. “I nostri dipendenti non possono più fare a meno dei rimorchiatori e incoraggiano anche i nuovi dipendenti a usarli. Li avvertono di fare attenzione al loro corpo. Che bello. Sono convinto che l’uso dei rimorchiatori elettrici intelligenti contribuisca a ridurre l’assenteismo. Alleggeriamo i dipendenti dal punto di vista fisico e lo consideriamo un investimento a lungo termine”.

Collegamento con moschettoni di grandi dimensioni

“Dove prima c’era un tabù sull’uso degli attrezzi, oggi è qualcosa di cui la gente va fiera”, dice Bert Quik, responsabile delle strutture di Lekkerland. Insieme a Movexx, sono già stati realizzati dei bei prodotti su richiesta degli stessi autisti, tra cui un gancio di bloccaggio (elettrico) e la possibilità di collegare i roll container per mezzo di un moschettone piuttosto grande.

“Prima lo facevano con gli elastici”, spiega Van der Zalm. “Era molto meno affidabile. Questo funziona bene. Non riesco a pensare a nessun inconveniente, a parte il fatto che il trattore occupa lo spazio di una gabbia di sicurezza. Questo può essere un peccato, ma evita molte lamentele ora che i conducenti possono fare il loro lavoro con molto meno sforzo”.